Restyling sito web: perchè è consigliato ogni due anni

Completare il restyling di un sito Web non è un’impresa facile. Può essere molto dispendioso in termini di tempo se non sai come e cosa fare, ma è ovviamente anche un’opportunità per rendere il tuo sito web un potente strumento per la tua attività ora e in futuro.

Mantenere il un sito web aggiornato, moderno e dinamico è estremamente importante!

Di seguito abbiamo stilato un breve elenco contenente alcuni buoni consigli di cui la Parrotto Web Solution tiene conto in materia di restyling sito web, landing page o e-commerce, sperando di esserti d’aiuto nell’individuare tutte le chicche alle quali bisogna fare caso per capire se un sei nella posizione statica di restyling sito web si oppure restyling sito web no. Vediamole insieme

 

Il contenuto è tutto

Se un sito non è reattivo è evidente che necessita di un restyling sito web imminente.

Se è reattivo, la risposta dipende dalle risorse a disposizione.

In merito alle risorse, qualora fossero di una portata abbondante è bene tere conto che un buon restyling sito web è consigliato effettuarlo ogni due anni circa al massimo.

Tutte le analisi, il benchmarking e gli A/B test effettuati possono aiutarti ad avere il quadro completo della situazione attuale di un sito web in modo da sapere quali miglioramenti apportare alla user experience in fase di restyling.

Per un’azienda di dimensioni medio-grandi, due anni al massimo sono una svolta piuttosto tipica per un restyling del sito. Molte volte si tende a considerare i costi di manutenzione web o di aggiornamento social come, appunto, costi extra senza pensare che avere una pagina web professionale può essere la chiave di moltiplicazione degli introiti che un’azienda può avere.

 

Mostra la tua crescita ed edifica la sostenibilità.

La tecnologia cambia rapidamente e un sito web può diventare obsoleto altrettanto velocemente.

Per mantenere una presenza al passo con i tempi, un sito web dovrebbe essere sotto posto ad un restyling ogni due anni circa, come abbiamo già detto, per rimanere fresco e pertinente alle tendenze ed ai bisogni dei consumatori. Adottare e abbracciare la nuova tecnologia al momento giusto è sinonimo di crescita e stabilità di un’azienda, i web surfer più attenti ringrazieranno sicuramente e soprattutto adotteranno il passa parola nelle community di cui fanno parte, portando sul sito in questione solo e soltanto benefici in termini di traffico di utenti naviganti e di conseguenza utenti da convertire in clienti paganti.

 

Assicurati che il tuo sito sia sincronizzato con i tuoi obiettivi e che sia un luogo sicuro  

La frequenza di restyling di un sito web dovrebbe fondamentalmente essere basata sui tuoi obiettivi di mercato online.

Se un sito non raggiunge più il suo massimo potenziale, è il momento di un restyling.

Chiaramente ci sono altri fattori scatenanti da considerare che potrebbero essere causa di restyling prima piuttosto che dopo, come il rebranding di un’azienda oppure la necessità di nuovi requisiti di funzionalità come l’accesso utente e la dashboard di un membro che in una fase embrionale di posizionamento online di un’azienda non era stato previsto oppure semplicemente si tratta di un’attività prettamente in crescita che presenta la necessità di aggiungere funzionalità al sito web.

Mantenere il sito web in continua evoluzione non solo migliorerà ed aumenterà gli introiti ottenuti ma, pensandoci bene, con un aumento dei fatturati, crescerà la motivazione ad investire riguardo a migliorie e componenti che possano far atterrare utenti sul sito web da convertire successivamente in clienti.

Un altro fantastico e ahimè trascurato motivo per il quale si dovrebbe effettuare il restyling di un sito web ogni due anni circa è la sicurezza. Molto spesso si pensa al restyling solo in ottica grafica, ma la sicurezza? Gli aggiornamenti?

Pensaci bene, proprio qualche giorno fa stavi navigando sul sito della tua azienda da smartphone e hai notato rallentamenti di navigazione, oppure il testo non era poi così centrato rispetto al tuo display oppure durante il login hai notato bug in fase di caricamento del tuo profilo utente.

Se la situazione attuale del sito  è quella descritta o addirittura peggiore, è arrivato il momento di effettuare un Restyling!

 

Resta al passo con i tempi

Innanzitutto, il sito web in questione è evidentemente obsoleto, rallentato e fuori moda?

Nuove funzionalità e stili vengono continuamente immessi sul mercato del web design, per non parlare della parte di componentistica che consente ad un sito web di funzionare. Se ritieni che il sito web sia rimasto attivo troppo a lungo e non abbia le novità, è il momento di un restyling.

Secondo: assicurati che la brand identity rimanga coerente in tutte le sue forme.

Se il sito web aziendale non corrisponde alla tua presenza sul mercato, online o offline che sia, è il momento di un restyling sito web.

Un marchio deve essere coerente tra tutti i tipi di media: sito web, social media e marketing online e offline.

Quindi, se il logo o i colori di un brand sono cambiati e non sono gli stessi in tutte le branche della presenza aziendale sul mercato, allora è il momento di effettuare un restyling sia del sito web che della brand identity.

 

Conclusioni

Qualora, navigando il tuo sito aziendale, che sia da desktop o da mobile, dovessi notare funzionalità limitate, un design poco accattivante rispetto alla concorrenza nella nicchia a cui ti riferisci, prodotti della tua gamma di offerta mancanti, oppure semplicemente, se dovessero venirti idee di business che potrebbero essere implementate sula pagina web è chiaro che hai necessariamente bisogno di un restyling sito web.

Contattaci, facci presente la situazione attuale, la analizzeremo immediatamente ed insieme ad i nostri professionisti stileremo un piano di restyling e di riposizionamento della tua azienda sul web e il relativo preventivo sito web.

 

 

Leggi anche:

Sito Web Gratis: occhio alle fregature

Realizzazione siti web: 6 errori da non commettere

Preventivo sito web: a cosa fare attenzione!